Se la salute dipende dalla postura: i benefici di un buon portamento

Tenere una postura corretta non dà beneficio soltanto alla schiena e alla colonna vertebrale, né si può ridurre un buon portamento ad un semplice fattore di eleganza.  Un torace incassato, la schiena ricurva, ma anche l’appoggio scorretto del piede mentre si cammina o l’abitudine di accavallare la stessa gamba sono atteggiamenti spesso involontari e ‘viziati’ del corpo che portano conseguenze su tutto il nostro organismo.

Alcune cause e conseguenze di una postura scorretta

Tra le conseguenze di una postura sbagliata ci sono rigidità muscolare, mal di testa e una impercettibile ma cattiva funzionalità degli organi interni: ad esempio comprimendo addome e intestino si rischiano stitichezza o reflusso gastroesofageo, o problemi respiratori. Allo stesso modo, un bacino non il linea potrebbe provocare problemi all’apparato urinario o ginecologico mentre chi soffre di dolori e tensioni cervicali lamenta anche acufeni o vertigini.

“Anche i traumi fisici possono influenzare la postura – ha spiegato la dott.ssa Lara Castagnetti – da quelli più lievi come le distorsioni a quelli più gravi come lussazioni o fratture: questi eventi possono lasciare strascichi e dolore, anche a distanza di tempo, provocando un’alterazione dell’equilibrio lungo la catena delle articolazioni”.

Continua su:

Se la salute dipende dalla postura: i benefici di un buon portamento

I commenti sono chiusi